Jupiter è stata finalmente rilasciata!

È giunto finalmente il gran giorno, Jupiter è stata rilasciata. Dopo tanti mesi di sviluppo, 88 eBuild, numerose valutazioni e piani per il futuro, Jupiter è tra noi. La prima versione del sistema operativo targato elementary team è disponibile al grande pubblico.

Il progetto elementary, di cui mi occupo personalmente di recensire, scovare novità e piani per il futuro non mi ha deluso. Puntuali come un orologio svizzero all’1.59:59 hanno rilasciato Jupiter, ponendo quindi le basi per quello che sarà il futuro di elementary OS, che già dalla prima versione promette piuttosto bene.

Attualmente elementary OS è una derivata Ubuntu, con l’aggiunta degli elementary tools quali Dexter, Postler, Lingo, Midori e con una versione “pulita” di Gnome che ci permette di avere prestazioni ottimali anche su pc datati!

Il tutto è pronto per il download al grande pubblico attualmente solamente via torrent dal sito ufficiale. Inoltre con l’avvento di Jupiter sono lieto di presentarvi il sito della comunità Italiana di elementary OS da me “sviluppato” (che parolone) e mantenuto.

Benvenuta Jupiter!

Informazioni su Gusions

Innovative blogger. Tech editor for various sites, GNU/Linux old standing blogger & Instagramer full time.
Questa voce è stata pubblicata in Aggiornamenti, Aggiornamenti Progetto e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Jupiter è stata finalmente rilasciata!

  1. razziatore ha detto:

    Benvenuti sia a Jupiter che a eOS Italia😀

    Purtroppo a questo giro devo aspettare, ho bisogno di spazio libero per altro😦 Sarà per Jupiter+1, se riesco a prendere finalmente un HDD esterno e dar fiato a quello del mio portatile.

  2. Donzi ha detto:

    Devo dire gran bella distro (in questo momento sto scrivendo da Jupiter XD), interfaccia molto pulita e elegante, spero tanto in una futura versione a 64 bit e che lo sviluppo prosegua nel migliore dei modi.

  3. vinclomb ha detto:

    Queste sono le mie prime impressioni (prese dal mio blog subito dopo l’installazione di Jupiter):

    1 – Non c’è la scrivania! Non si può neanche cliccare col destro e creare una cartella.
    2 – Non c’è un lettore musicale! Lo so che devono ancora decidere quale mettere ma intanto mettevano Banshee…
    3 – Il tema è stupendo! Le barre di scorrimento laterale così minimali sono bellissime!
    4 – Sia la barra superiore che quella inferiore non possono essere modificate (almeno non in maniera intuitiva).
    5 – Plank non ha il supporto per gli assistenti nè le applet (come il cestino, che infatti non avremo nella dock).
    6 – Midori, come già pensavo, non è ancora del tutto all’altezza di Firefox o Chrome.
    7 – Postler è fatto veramente bene, semplicissimo e pulito, molto professionale.

    In definitiva mi aspettavo di meglio ma la strada è davvero quella giusta. Lo consiglio a tutti.

    • gusions ha detto:

      Ciao ti voglio rispondere al commento anche se con qualche giorno di ritardo, ma tra sito in down e altre mille cose mi sono “perso”.

      1. La prima è una scelta del team, che nemmeno io condivido quindi ti appoggio. Anche perché sono stato sempre abituato ad utilizzare la scrivania.

      2. Installi Banshee con un click🙂 In jupiter+1 arriva Beat-Box😉

      3. +1

      4. Altra scelta del team😦

      5. Non è nell’ottica di Plank purtroppo la sua linea è il minimalismo al massimo.

      6. +1

      7. Quasi. Quando permetteranno di scegliere i font, sarà veramente professionale.

  4. Fabrizio ha detto:

    Non è per niente uguale a come immaginavo: dove sono tutti i programmi favolosi, lo stile tipo Mac OSX Lion e il tema grigio del pannello gnome?

    Saranno presenti in Jupiter+1? Quando uscirà? Spero presto, dato che, mi sa, questo elementary OS lo archivierò per ora molto velocemente, in favore della coppia MoonOS + Windows 7.

    • razziatore ha detto:

      @ Fabrizio

      Se avessi seguito prima le notizie su questo sistema operativo, avresti saputo come Jupiter si tratti di una release iniziale, che contiene solo alcune delle novità di Elementary, e non saresti rimasto deluso. Dovrebbero essere tutte presenti in Jupiter+1, e la data non si sa, visto che il team sembra aver scelto un approccio “release when it’s ready”, rilascio quando è pronto.

  5. Sax ha detto:

    Le mie impressioni dopo 5 ore di utilizzo sono:

    1. Il sistema è reattivo e ben progettato certo va limata qualcosina(vedi tasto destro sulla scrivania).
    2. Graficamente è qualcosa di veramente stupendo il minimal regna sovrano.
    3. Il dock è stupendo mai un’incertezza sempre veloce e puntuale (ci sono le impostazioni, tasto destro ai bordi del dock).
    4. La suite di programmi preinstallata sul dock è buona le note positive vanno sopratutto a (Postler e Dexter).

    Ecco invece una lista di quello che manca:
    1. Midori è un pò acerbo alcune pagine web non vengono visualizzate correttamente, poi manca il tasto HOME.
    2. Sul dock manca un esplora risorse o per dirla in chiave Apple manca il Finder.
    3. + omogeneità tra le icone del dock sono belle nnt da dire, ma ad occhio non ti danno quella sensazione di armonia.

    • gusions ha detto:

      1. È una scelta del team che nemmeno io condivido, ma essendo una scelta “in chiave” gnome 3 è apprezzabile.

      2. Amo il minimal

      3. Aspetta la 1.0 di Plank e vedrai😉

      4. Confermo

      1.b Si anche io non impazzisco per Midori.

      2.b Mmm segnalalo come bug😀

      3.b Eheheh bisogna dire a Dan di ridisegnare le icone di Abiword e Gnumeric😀

  6. Mauro ha detto:

    Ciao!
    Potresti contattarmi all’indirizzo email di questo commento?
    Perchè vorrei parlare un pò di Elementary Os🙂

  7. Alessandro Rizzi ha detto:

    Anche io ho installato eOS sul mio notebook …

    01. Tema minimale & pulito, un’ottima scelta ! Peccato per le icone, non sono a mio avviso il massimo e le ho subito sostituite con il pacchetto “Faenza”.

    02. Midori ne dovrà fare ancora molta di strada per arrivare ai livelli di Firefox e Chrome … l’ho subito sostituito con questi 2 ! Ma perché il team di eOS lo ha scelto come browser predefinito ?

    03. Stabile e veloce … il sistema è davvero reattivo !!! Rispetto ad Ubuntu mi sembra abbia una marcia in più ! Però, c’è un però, non so se sia capitato anche a voi… quando a volte provo ad aprire le cartelle (home, scaricati, immagini) non succede niente… non si aprono !O_o

    04. Peccato che la scrivania e il dock siano intoccabili… spero che il team ci faccia un passo in avanti ! Sento la mancanza dell’icona dell’archivio rimovibile direttamente sul desktop (come avviene negli altri ambienti Linux e Mac) !

    05. Buone le applicazioni Postler e Dexter, non mi è piaciuta la scelta di includere Abiword e Gnumeric !!! Perché li hanno preferiti a Libreoffice ?

    Nonostante le mie innumerevoli critiche, sono rimasto davvero soddisfatto da questo nuovo OS ! Aspetto con fiducia la release di Jupiter +1 !

  8. Burt ha detto:

    Sto provando elementary in live e devo dire che esteticamente e qualcosa di veramente fantastico e quando dico esteticamente non mi limito a valutarne tema icone e wallpaper , ma e proprio il concetto totale di design, con la scelta e lo sviluppo ex novo di applicazioni dotate del minimo indispensabile.

    Dal punto di vista tecnico mi sarebbe piaciuto molto di più un approccio minimalista, tanto per capirci tipo Arch ma facile come chakra.

    Secondo me il fatto di derivare da ubuntu sarà un problema per i pc più datati, infati mentre sul portatile e.os va che e una scheggia sul mio fisso stenta, sopratutto “docky” che da quello che ho letto dovra essere sostituita da “Plank” e se è vero che Plank non supportera i docklet bè sarà un errore! perche minimale non significa scomodo e visto che AMO la scelta del team di elementary di non far sporcare agli utenti la scrivania perlomeno il cestino e il docklet bookmark devono esserci.

    Veramente assurda la scelta di non poter modificare il pannelo di gnome

    Postler, Lingo, Midori ottimi, Dexter anche, però dovrebbe integrarsi con Postler ma forse non sò come si fà…Bò.

    In conclusione un ottimo inizio, sopratutto nel concetto del design e dell’usabilità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...