Recensione ebuild eOS 11/03/2011

Oggi visitando come sempre le pagine dei progetti Elementary, ho notato alcune interessanti novità nella versione caricata oggi di ebuild. Le novità mi  sono parse talmente interessanti che al mio ritorno da scuola ho messo subito a creare la versione di oggi. Versione che probabilmente sarà una delle ultime, visto il rilascio imminente di Jupiter.

Dopo un’ora circa esatta tra compilazione, installazione di una nuova macchina virtuale e creazione dell’hard disk virtuale ho davanti a me  una nuova build di eOS, nuova in tutti sensi. I cambiamenti rispetto alla versione precedente, seppur non numerosissimi sono veramente importanti e visibili a colpo d’occhio, ma non solo. Come possiamo notare, in questa build troviamo la versione 2.1 dell’eGKT, la versione 2.7 delle Elementary-icons, il nuovo layout di Docky e i nuovi Wallpapers. Il nuovo pannello dark si abbina perfettamente al nuovo sfondo, dando una sensazione di “nuovo” a questa build.Oltre a queste novità puramente estetiche posso notare l’aggiornamento a Postler, Midori e al sistema di base. È migliorata ulteriormente la reattività della distro, infatti ora risulta tutto più fluido e non ci sono più quei rallentamenti e quella scattosità che avevo riscontrato nelle precedenti build. 

Ma purtroppo ad oggi non è tutto rosa e fiori, infatti ho riscontrato delle “anomalie”:

  1. L’installazione non s’avvia cliccando l’icona presente nel desktop, bisogna ricorrere alla voce “Installa RELEASE” che troviamo in amministrazione
  2. Postler non ha il supporto all’indicator, quello con la busta, problema che sulla mia Ubuntu non si presenta
  3. Non è presente alcun riproduttore musicale
  4. Non è possibile modificare il pannello di Gnome

Questa pur avendo piccoli difetti è sicuramente la miglior build che sia uscita da un eBuild negli ultimi due mesi, tutto a conferma del fatto che Jupiter sia alle porte.

Sono molto soddisfatto della piega che sta prendendo Elementary OS, anche se vi devo ammettere che ho già in mente la realizzazione di uno script, che partendo da un ebuild o dalla stessa Jupiter provvederà a tenere costantemente aggiornato gli e-tools.

Il gioco sta per cominciare..

Informazioni su Gusions

Innovative blogger. Tech editor for various sites, GNU/Linux old standing blogger & Instagramer full time.
Questa voce è stata pubblicata in Aggiornamenti, Recensioni, Software Elementary, Sviluppo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Recensione ebuild eOS 11/03/2011

  1. DAFNOraide ha detto:

    Parlando con Dan, hai mica scoperto anche quale sarà fra i tanti LO sfondo di default?
    E’ sicuro una stupidaggine ma sono curioso, per farmi un idea🙂
    grazie

  2. dave ha detto:

    Quando si potranno vedere wingpanel, slingshot e plank nell’ ebuild? E più o meno si ha un’idea sulla data di rilascio?

  3. gusions ha detto:

    Non ne ho mai parlato sinceramente, ma si segue lo schema delle build, quindi dovrebbe essere quello che vedi..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...