Ubuntu e elementary: scelta corretta quella di Precise Pangolin?

In questi ultimi giorni mi è capitato di parlare a più riprese di elementary del suo progetto, e della mia opinione a riguardo.

Se alcune volte sono molto puritano per alcune scelte e più liberale per altre, ho dovuto elaborare una mia opinione riguardo l’utilizzo di Precise Pangoli come distro di base per Luna; la scelta in questione ha creato in me una opinione che si divide in due parti. La parte del vantaggio e la sottoparte del “io non so aspettare”.

La prima parte quella del vantaggio è possibile giustificarla con il fatto che Ubuntu 12.04 sarà una versione LTS e che per una versione così importante per elementary avere una base solida è una cosa pressoché fondamentale. Inoltre se tutto andrà come da roadmap potremmo trovare in Pangoline la versione 3.4 di GNOME che da poco ha annunciato grandi novità in arrivo.

La parte invece di colui che non sa aspettare è giustificata dall’enorme quantità di tempo che è intercorso o che interrerà tra Jupiter e Luna: la prima è stata rilasciata ad Aprile 2011 la seconda arriverà a Maggio 2012, decisamente un divario di tempo eccessivo per chi ha scelto elementary nel periodo dei lavori in corso.

Io personalmente mi sono espresso in precedenza riguardo elementary OS in una intervista fattami da Silvio Guliza, dove ho definito elementary la distro dell’anno; forse ho sbagliato, sarà il 2012 l’anno di elementary? Le ragioni della controparte del vantaggio saranno la formula del successo? Non ci resta che aspettare.

About these ads

12 pensieri su “Ubuntu e elementary: scelta corretta quella di Precise Pangolin?

  1. Il rischio principale è che Elementary possa arrivare tardi. Luna è la versione 0.2, dunque un miglioramento ma ancora nulla che faccia presagire a una base davvero stabile. Se GNOME l’anno prossimo tra 3.4 e 3.6 riesce davvero a fare quanto stanno mostrando per ora sotto forma di concept sarà difficile per il team di DanRabbit rispondere in modo adeguato. Purtroppo questo è però uno scotto che pagano tutti i team piccoli che competono contro quelli più grossi, senza la stessa “forza lavoro” è difficile ottenere tempi di sviluppo e obiettivi su larga scala come quelli di GNOME. Tuttavia, a mio parere, una release intermediaria tra Jupiter e Luna serviva, quantomeno con Pantheon incluso.

  2. Sottoscrivo, prima è stato annusato l’odore di novità poi questo è sparito, ritirato. Speriamo, speriamo che qualcosa arrivi in tempi utili, si parlava di una beta a fine anno..

    • Se arriverà una Beta sarò curioso di provarla, anche se nel frattempo ho ceduto alla corte del principale ispiratore di Elementary, ossia OS X :D

      • Io sto pensando di provare un bell’hackintosh per provare un po’ dato che non ho una esperienza diretta con quel sistema operativo; nonostante non sia un grandissimo ammiratore dei sistemi closed source!

  3. @dave
    cosa sarebbe cambiato basando tutto su Debian?

    @Gusions
    ti capisco…attendere 1.800 anni è dura! (“la prima è stata rilasciata ad Aprile 201 la seconda arriverà a Maggio 2012″, correggi :P)

    @tutti
    GNOME ha, credo, qualche migliaia di contributori, elementary non arriva a 30/40 pur essendo un progetto apprezzato, specie nella comunità Ubuntu, comunità più grande di tutto il mondo Open Source. Purtroppo di questa grande comunità, composta da più di 12 milioni di persone, una gran parte si dedica alla critica e alle affermazioni: “si ma se avrebbero fatto così sarebbe stato meglio”. Se tutte queste persone avrebbero aiutato nel sistemare un solo bug a testa in uno solo dei vari progetti di elementary, elementaryOS sarebbe già alla versione 1.0! Se ci sono i ritardi è perchè si vuole fornire qualcosa di utilizzabile e stabile!! Rilasciare una versione intermedia con pantheon, piena di bug, sarebbe servita solo ad una cattiva publicità!! Il bello dell’OpenSource è che ognuno può contribuire!!! Testare programmi e segnalare bug, tradurre qualche stringa su launchpad, proporre nuove features da implementare sono ottimi metodi per contribuire. Contribuire non significa solo “saper programmare” e “sviluppare qualcosa”!!
    Il mio consiglio, rivolto a tutti quelli che vogliono vedere la nascita di Luna al più presto, è quindi di contribuire in uno qualsiasi dei modi elencati perchè se continuiamo a fare solo ipotesti e a lamentarci elementary finirà presto!!!!

  4. @mefrio: cambierebbe il fatto che tutto il sistema sarebbe più leggero e scattante e non ci sarebbe il problema di sincronizzarsi con le release semestrali.

      • A dir la verità no. Feci un esperimento tempo addietro, presi una debian e ci installai gli stessi identici pacchetti che avevo installato su una ubuntu partendo per entrambe dal cd minimal. Risoltato: debian si avviava sempre e comunque prima e risultava sempre più scattante. Poi il fatto che gradirei un eOS basato su debian deriva da mie considerazioni personali, appoggiabili o meno. La base di ubuntu ha anche i suoi vantaggi, uno su tutti i ppa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...